Loquis: Via Senato angolo via Sant'Andrea, di Ottiero Ottieri

Scarica Loquis!

Via Senato angolo via Sant'Andrea, di Ottiero Ottieri

  loquis

Pubblicato:  2019-04-15 15:52:00

  Milano Letteraria

Gina china il capo. Lui la prende a braccetto, la alza, se la porta via come la sua primipara. Percorrono uno di quei punti centralissimi di Milano, dove la folla, anche le piccole folle si squagliano, lasciano apparire i selciati nudi bituminosi, come in una irragionevole alopecia. Che accade? Non si sa. Sono scappati lasciando un’isola pedonale deserta e spontanea? Ciò accade all’incrocio fra via Senato e via Sant’Andrea, le popolosissime, le trafficate ed eleganti. Chi poi girando a destra s’imbuchi nella via San Pietro, si trova in un canyon tetro, nero e corto, simile a un braccio di San Vittore divenuto garage. Solo un assessore folle potrebbe farvi nascere un filo d’erba. A sinistra si erge alta la muraglia del Senato, dalle finestre cieche, che rimandano un lembo di cielo così in alto da sparire; a destra s’allineano otto palazzi come sarcofagi in piedi, perennemente grigi, e si apre la luce di un negozio, prima raduno di modelli e modelle splendenti come fari nella nebbia (si vedevano passare ma sempre veniva in mente Leopardi quando dice che il più bello spettacolo, quando non vi si partecipa, molto annoia); ora tale negozio-agenzia è trasformato in vetrina di vestiti per computer, come abitini per cani di lusso. Da, Una tragedia milanese. Di Ottiero Ottieri, 1998.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta