Loquis: Accademia di Belle Arti, di Alberto Savinio

Scarica Loquis!

Accademia di Belle Arti, di Alberto Savinio

  loquis

Pubblicato:  2019-05-29 15:10:00

  Milano Letteraria

Per Stendhal, il cortile e lo scalone di Brera, costituiscono un assieme non grande, ma più bello del cortile del Louvre. Questo raffronto non sarebbe mai venuto in mente a me, cui il cortile di Brera fa pensare invece a qualcosa di squisitamente “accademico”, ossia di raccolto, di favorevole al deambulante pensare (i pensieri migliori ci vengono mentre noi camminiamo) di “greco”. Un brivido mi corre giù per schiena, al pensiero che io pure mi potrei trovare nella condizione di Napoleone in mezzo al cortile di Brera. Non brivido di fisico, ma di “metafisico” freddo. Canova ha rappresentato Napoleone nudo. La clamide è ripiegata al modo di un soprabito di mezza stagione sul braccio sinistro, la mano stringe lo scettro, la destra regge una piccola sfera sulla quale posa una Vittoria alata.\Napoleone guarda la piccola Vittoria che regge in mano, ma la Vittoria per parte sua guarda ostentatamente da un’altra parte. Sono stati mai scoperti “filamenti d’ironia” nell’opera di Antonio Canova? Anche le Vittorie praticano le arti comuni delle donne, le piccole perfidie, la simulata indifferenza, e le usano con i loro amanti, i conquistatori. Nella piccola Vittoria del Napoleone di Canova, già è manifesta l’intenzione di tradire. Il piede sinistro dell’imperatore è portato indietro, la spada è appesa a un tronco d’albero mozzo, dietro la gamba destra. Il piedistallo è decorato con aquile, unite a festoni di foglie d’alloro e di quercia. Trovarsi nudo in mezzo a uomini vestiti, è situazione più che imbarazzante: tragica. Anche al Napoleone nudo di Brera toccarono le variazioni dell’alterna sorte politica, che nonché ai mortali toccano quaggiù anche alle statue. Al ritorno degli Austriaci a Milano, il Napoleone nudo dovette scendere nei terrifici sotterranei di Brera, e nascondersi tra gli scheletri dei frati Umiliati, onde non ritornò al suo in mezzo al cortile se non dopo la definitiva partenza dello straniero. Da, Ascolto il tuo cuore, città. Di Alberto Savinio, 1944.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta