Alla scoperta delle periferie di Milano, con “Super”

 

Super, il “festival delle periferie” attraverso l’associazione culturale “TumbTumb” nasce per dare forma narrativa a tutto ciò che esiste, in particolare, nelle periferie di Milano. Un grande archivio di pratiche, azioni, realtà viene pian piano costruito e rappresentato attraverso continue forme immediate, performative e popolari che coinvolgono un largo pubblico. Super vuole coinvolgere attivamente chi abita e vive la periferia, per comporre una trama di racconti, film, disegni, illustrazioni, fotografie, suoni, spettacoli e parole che descrivano in maniera esclusiva e nuova un territorio limitrofo di cui spesso si parla in negativo e si hanno racconti frammentati e parziali.

Un modo diverso e innovativo di esplorare i luoghi della città, grazie ad un progetto, iniziato già nel dicembre 2015 che prevede passeggiate lente ed itineranti. Ad oggi Super ha già prodotto 23 tour, incontrato 160 realtà attive, 7 laboratori itineranti e 10 progetti autoriali che si concentrano su alcune tassonomie specifiche dei territori che si stanno percorrendo: sport, abitare, verde, cultura, playgrounds, trasporti, lavoro, tempo libero.

Il festival delle periferie, di volta in volta organizza dei momenti di lettura, ascolto e riflessione invitando artisti, videomaker, sociologi, illustratori, fumettisti, scrittori, compositori, attori, fotografi, giornalisti e antropologi a confrontarsi con abitanti e amministratori, luoghi, spazi pubblici e privati per dare vita ogni volta a progetti di cui diventano curatori ed editori.

La Credenzialina: Il cammino dei monaci ad altezza bambino, Sabato 1 giugno

 

L’evento di questa nuova edizione, prevede una passeggiata, nella data di Sabato 1 giugno, attraverso il Cammino dei Monaci, un percorso a tappe costruito in collaborazione con Nocetum , nell’ambito del Bando alle Periferie del Comune di Milano, insieme alle famiglie e i bambini della città.

Partendo da Via Oglio il percorso prevede sei tappe, con arrivo all’Abbazia di Chiaravalle, per raccogliere sguardi e voci di bambini e bambine. La camminata prevede una restituzione grafica del percorso: una credenziale in stile Camino de Santiago pensata e disegnata per i bambini; dei timbri per le realtà selezionate per fare da tappe del percorso; una mappa e dei cartelloni, che rimarranno nei luoghi attraversati a lasciare traccia del cammino. Durante il laboratorio verranno girati video “go-pro” tgirati ad “altezza bambino” e verranno registrati dei racconti che saranno diffusi tramite Loquis. I racconti saranno “parlati” dai bambini stessi. Questi prodotti serviranno a produrre un percorso più articolato nel territorio a partire dal loro punto di vista.

Dunque, un percorso urbano declinato secondo l’esperienza che i bambini fanno dello spazio cittadino e pensato con l’obiettivo di avviare una riflessione sul tema del diritto allo spazio urbano per l’infanzia. 

L’iniziativa è rivolta a bambini accompagnati dai 6 ai 10 anni. I posti sono limitati, iscrizione a marta@nocetum.it  entro giovedì 30 Maggio.

Conclusione prevista: ore 13.00 presso Centro Nocetum, via San Dionigi 77.
A seeguire: picnic sull’aia a cura de La Cucina di Nocetum al costo di 5 euro. Necessaria prenotazione a marta@nocetum.it entro giovedì 30 Maggio.

Il progetto è a cura di Marta Campostano – Nocetum, Laura Petracchi, Carlo Venegoni, Federica Verona – TumbTumb per Super il festival delle Periferie di Milano.

Non puoi partecipare? Resta connesso con Loquis! Il percorso, sarà infatti disponibile sul canale Loquis dedicato all’evento, per guidarti in un’esplorazione completamente nuova del quartiere.

Alla scoperta delle periferie di Milano, con “Super”

 

Super, il “festival delle periferie” attraverso l’associazione culturale “TumbTumb” nasce per dare forma narrativa a tutto ciò che esiste, in particolare, nelle periferie di Milano. Un grande archivio di pratiche, azioni, realtà viene pian piano costruito e rappresentato attraverso continue forme immediate, performative e popolari che coinvolgono un largo pubblico. Super vuole coinvolgere attivamente chi abita e vive la periferia, per comporre una trama di racconti, film, disegni, illustrazioni, fotografie, suoni, spettacoli e parole che descrivano in maniera esclusiva e nuova un territorio limitrofo di cui spesso si parla in negativo e si hanno racconti frammentati e parziali.

Un modo diverso e innovativo di esplorare i luoghi della città, grazie ad un progetto, iniziato già nel dicembre 2015 che prevede passeggiate lente ed itineranti. Ad oggi Super ha già prodotto 23 tour, incontrato 160 realtà attive, 7 laboratori itineranti e 10 progetti autoriali che si concentrano su alcune tassonomie specifiche dei territori che si stanno percorrendo: sport, abitare, verde, cultura, playgrounds, trasporti, lavoro, tempo libero.

Il festival delle periferie, di volta in volta organizza dei momenti di lettura, ascolto e riflessione invitando artisti, videomaker, sociologi, illustratori, fumettisti, scrittori, compositori, attori, fotografi, giornalisti e antropologi a confrontarsi con abitanti e amministratori, luoghi, spazi pubblici e privati per dare vita ogni volta a progetti di cui diventano curatori ed editori.

La Credenzialina: Il cammino dei monaci ad altezza bambino, Sabato 1 giugno

 

L’evento di questa nuova edizione, prevede una passeggiata, nella data di Sabato 1 giugno, attraverso il Cammino dei Monaci, un percorso a tappe costruito in collaborazione con Nocetum , nell’ambito del Bando alle Periferie del Comune di Milano, insieme alle famiglie e i bambini della città.

Partendo da Via Oglio il percorso prevede sei tappe, con arrivo all’Abbazia di Chiaravalle, per raccogliere sguardi e voci di bambini e bambine. La camminata prevede una restituzione grafica del percorso: una credenziale in stile Camino de Santiago pensata e disegnata per i bambini; dei timbri per le realtà selezionate per fare da tappe del percorso; una mappa e dei cartelloni, che rimarranno nei luoghi attraversati a lasciare traccia del cammino. Durante il laboratorio verranno girati video “go-pro” tgirati ad “altezza bambino” e verranno registrati dei racconti che saranno diffusi tramite Loquis. I racconti saranno “parlati” dai bambini stessi. Questi prodotti serviranno a produrre un percorso più articolato nel territorio a partire dal loro punto di vista.

Dunque, un percorso urbano declinato secondo l’esperienza che i bambini fanno dello spazio cittadino e pensato con l’obiettivo di avviare una riflessione sul tema del diritto allo spazio urbano per l’infanzia. 

L’iniziativa è rivolta a bambini accompagnati dai 6 ai 10 anni. I posti sono limitati, iscrizione a marta@nocetum.it  entro giovedì 30 Maggio.

Conclusione prevista: ore 13.00 presso Centro Nocetum, via San Dionigi 77.
A seeguire: picnic sull’aia a cura de La Cucina di Nocetum al costo di 5 euro. Necessaria prenotazione a marta@nocetum.it entro giovedì 30 Maggio.

Il progetto è a cura di Marta Campostano – Nocetum, Laura Petracchi, Carlo Venegoni, Federica Verona – TumbTumb per Super il festival delle Periferie di Milano.

Non puoi partecipare? Resta connesso con Loquis! Il percorso, sarà infatti disponibile sul canale Loquis dedicato all’evento, per guidarti in un’esplorazione completamente nuova del quartiere.