In tutto il mondo il 27 gennaio, Giorno della Memoria, si commemorano le vittime dell’Olocausto.
Anche noi di Loquis vogliamo fare la nostra parte, ricordando con emozione un momento drammatico della storia contemporanea che tocca tutti noi. Per farlo abbiamo scelto una strada che riteniamo essere forte e d’impatto: la storia nascosta dietro le Pietre d’Inciampo – forti, tra l’altro, della collaborazione con Urban Experience e Carlo Infante.

Le Pietre d’Inciampo sono un’iniziativa promossa per depositare, nel tessuto urbanistico e sociale delle città europee, una memoria dei cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti.
In Loquis, grazie all’esperienza di Urban Experience, parliamo di questo delicato tema: potete immergervi nelle storie e ascoltare il canale cliccando qui.

Ma c’è di più: in occasione del Giorno della Memoria, domenica 26 alle ore 15 dai Giardini di Piazza Ragusa parte il walkabout “I Paesaggi Umani della II Guerra”.

Come spiega lo stesso Carlo “il focus tematico è i “Paesaggi Umani della II Guerra” – ponendo l’attenzione sul fatto che un paesaggio non è solo naturale (fatto di boschi e fiumi) o urbano (fatto di architetture e strade) ma umano (fatto di storie e relazioni sociali). Il tal senso tra le storie più importanti da rilevare ci sono quelle che riguardano la II Guerra Mondiale di cui permangono ancora vive (abbiamo ancora molti testimoni diretti da coinvolgere) e visibili le tracce di memoria, per via di ferite ancora non rimarginate come i rastrellamenti e i bombardamenti subiti.

Il percorso durerà circa 3 ore, il punto d’arrivo sarà presso la fermata metro di Metro A Porta Furba-Quadraro, comoda per tornare al punto di partenza, a Piazza Ragusa (vicina a fermata metro Ponte Lungo). Chi sarà presente?

Noi di Loquis stiamo creando una mappa audio delle Pietre d’Inciampo in tutta Italia. Per farlo abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti: mandaci anche tu la storia di una Pietra d’Inciampo all’indirizzo info@loquis.it.